Cortino in Gioco

Giochi e giocattoli n legno per avvicinare grandi e piccini all'arte del gioco

6 maggio - 11 giugno

Cortino - sito del Castello di Fratta, Fossalta di Portogruaro

 

 

In occasione dei festeggiamenti di Santa Lucia, giunti alla ventesima edizione, con il patrocinio del Comune di Fossalta di Portogruaro, inaugurerà sabato 6 maggio alle ore 17.30 al Cortino di Fratta, la mostra Cortino in gioco, curata dall’Associazione Culturale Dimensione Cultura Impresa Sociale, con la collaborazione del Comitato R.C. “Castello di Fratta”, l’associazione Don Marcello Labor, il Museo etnografico di Fossalta di Portogruaro, l’associazione culturale GiocArti e la Biblioteca Comunale.

L’obiettivo della mostra è di avvicinare il pubblico all’arte manifatturiera dei giochi e giocattoli in legno, sottolineando il lavoro artigianale dei produttori e il grande valore educativo di questi oggetti, che proprio

per la loro semplicità incoraggiano il bambino ad usare la propria immaginazione. Gli artigiani che esporranno i propri lavori sono Armando Pascutto e Daniele De Lenart. Armando Pascutto, falegname specializzato in mobili, oggi in pensione, ha sempre accompagnato la sua professione alla passione per la scultura del legno, plasmato in modo lineare utilizzando le macchine, proponendo in occasione della mostra una rilettura in chiave moderna dei “giochi di una volta”. Daniele De Lenart, da Costalissoio di Santo Stefano di Cadore, è uno specialista del settore della falegnameria che dedica il suo tempo anche alla creazione di giochi e puzzle di legno, che favoriscono lo sviluppo cognitivo e le competenze motorie del bambino. Cortino in gioco si rivolge non solo ai bambini ma anche agli adulti, che potranno riscoprire nel giocattolo antico un ricordo d’infanzia, grazie ad alcuni esemplari in mostra forniti dal Museo Etnografico di Fossalta di Portogruaro.

L’esposizione sarà visitabile fino all’11 giugno ad ingresso libero e osserverà i seguenti orari di apertura:

- 6, 7, 13, 14, 20, 21 maggio: 18.30-22.30

- 28 maggio, 4 e 11 giugno: 10.30-12.00 e 15.30-18.00