Intrecci

Esplorazioni nell’arte e nella cultura italiana della prima metà del’900

attraverso la vita e l’opera di Giacomo Noventa

 23 ottobre 2010 - 31 gennaio 2011, Veneto Designer Outlet di Noventa di Piave

A 50 anni dalla morte di Giacomo Noventa la mostra Intrecci ha reso omaggio alla sua singolare figura, non solo di uomo ed intellettuale, ma anche di interprete di primo piano delle tensioni e delle principali istanze filosofiche e letterarie che hanno interessato la prima metà del Novecento. Il percorso espositivo ha evidenziato come nel ricco e complesso quadro culturale, la vita di Giacomo Noventa si incrocia con alcune tra le più importanti figure del panorama artistico italiano quali Felice Casorati, Carlo Levi, Renato Guttuso, Luigi Zuccheri e Carlo Scarpa.A caratterizzare ulteriormente l’ iniziativa è stata sicuramente la scelta della sede espositiva: il Veneto Designer Outlet, uno spazio commerciale dedicato soprattutto alle grandi firme della moda, e che forte di una propria sensibilità culturale ed artistica sta assumendo anche l’interessante ruolo di mecenate di iniziative culturali.

 

La scelta di uno spazio così insolito per una mostra non contraddice l’ idea di fondo di Intrecci, molto ben rappresentata da un’ indicazione costante dell’ opera noventiana, “ Cerchè più in là...” .Un’espressione dialettale da tradursi come un’esortazione a cercare più in là, ad andare oltre e che, come scrive Franco Manfriani a proposito dell’alterità di Noventa, se nello scrittore implica sempre una tensione verso il trascendente, più modestamente nel caso di Intrecci invita a non fermarsi all’ apparenza, ad un giudizio superficiale.

 

Come l’ intreccio di trama e ordito può rendere un tessuto resistente e nel contempo cangiante e prezioso, così le molteplici relazioni tra arte e letteratura permettono di comprendere al meglio un contesto culturale e consentono un approccio stimolante e coinvolgente. L’ idea di fondo che ci ha animato nell’organizzare questo evento è stata proprio quella di offrire a tutti i visitatori l’ opportunità di conoscere e di approfondire non solo la figura di un autore importante come Giacomo Noventa ma ancora poco noto ai più, ma anche di esplorare in un modo un po’ insolito e inaspettato le esperienze e le opere di alcuni tra i maggiori protagonisti della cultura figurativa italiana della metà del’ 900, anche ricorrendo all’impiego di moderne tecnologie multimediali in collaborazione con Cultour Active srl.